//SARZANA, SISTO: REGOLE CI SONO, VANNO APPLICATE CON DETERMINAZIONE

SARZANA, SISTO: REGOLE CI SONO, VANNO APPLICATE CON DETERMINAZIONE

9 Colonne, venerdì 10 giugno 2022
SARZANA, SISTO: REGOLE CI SONO, VANNO APPLICATE CON DETERMINAZIONE
9CO1292302 4 POL ITA R01
SARZANA, SISTO: REGOLE CI SONO, VANNO APPLICATE CON DETERMINAZIONE
(9Colonne) Roma, 10 giu – “Nel drammatico caso di Sarzana, come in altri, è necessario distinguere tra le regole e la loro applicazione: le norme ci sono, dobbiamo applicarle con più cura e attenzione. Va però detto che parliamo in via teorica, senza un accertamento delle responsabilità che possa dirsi neanche parziale, perché siamo appena alle prime battute”. Così, a Radio 24, il sottosegretario alla Giustizia Francesco Paolo Sisto sul duplice delitto dell’albanese 35enne Nevila Pjetri e del transessuale 43enne Carlo Bertolotti, noto come Camilla per cui è stato arrestato un 32enne di Carrara, Daniele Bedini, che si dichiara innocente. L’uomo avrebbe dovuto trovarsi in carcere già da quattro mesi, dopo che a febbraio la Cassazione aveva convalidato, rendendola definitiva, nei suoi confronti una condanna a tre anni di reclusione per rapina aggravata. “La mancata o ritardata esecuzione delle sentenze definitive di condanna – aggiunge Sisto – non è un fenomeno patologicamente diffuso: bisognerà seriamente verificare se nel singolo caso ci sono stati degli intoppi nella macchina burocratica. In via generale, ritengo che la questione sia anche e soprattutto culturale: è necessaria una formazione specifica, magari obbligatoria, sulla violenza contro le donne, serve maggiore specializzazione per garantire tempestività e severità nell’applicazione delle regole di carattere preventivo e, sul modello delle direzioni antimafia, si può valutare il potenziamento dei settori delle procure che si occupano di questi reati”. (red)
101010 GIU 22 

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

2022-06-16T11:55:26+02:0010 Giugno 2022|